Agrigento: suor Vicky racconta la missione intercongregazionale

Agrigento: suor Vicky racconta la missione intercongregazionale

‘Ero forestiero e mi avete ospitato’ è la frase evangelica che caratterizza le dieci religiose che nelle diocesi di Agrigento, Caltanissetta e Caltagirone, si spendono quotidianamente nel servizio ai profughi. Intervistiamo, a nome di tutte le consorelle missionarie, Suor Vicky, proveniente dalla Repubblica Democratica del Congo, del gruppo di Agrigento, che ci presenta l’esperienza di servizio verso le periferie esistenziali dei rifugiati: uno spunto in più per rendere attivo e credibile il nostro cammino quaresimale…

Come è nata l’idea di una missione inter-congregazionale a favore dei migranti?

“Il Progetto ‘Migranti in Sicilia’ della Uisg (Unione Internazionale delle Superiore Generali) è nato in risposta all’appello di papa Francesco ai religiosi dopo il primo dei tanti naufragi a Lampedusa: un progetto interculturale e inter-congregazionale, che si pone l’obiettivo di essere ‘ponte’ tra la popolazione locale e straniera che sbarca in Sicilia, per passare dalla carità materiale alla comunione, in dialogo con alcuni vescovi locali particolarmente sensibili al problema dell’accoglienza e dell’integrazione di coloro che sbarcano sulle coste siciliane.

Leggi tutto

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *